News ed Eventi

MASTERCLASS INTRODUZIONE AL METODO ROS

Published in News/Eventi

IL METODO ROS - UNA VISIONE OLISTICA DELLA MUSICA

DOCENTE: PEPITO ROS

Sabato 29 febbraio dalle 10 alle 13

Luogo:
c/o SPAZIO CUCA - SOVIZZO (VI)

Quota partecipazione MASTERCLASS : € 15
Convenzione Docenti Rete SIC e Insegnanti di Strumento /Musicisti della Cama Servizi €10

Vi è anche la possibilità di prenotarsi per lezioni individuali (dalle 14.30):
60' - € 30 livello medio/avanzato (€20 in caso di partecipazione anche alla Masterclass)
45' - € 25 livello base (€15 in caso di partecipazione anche alla Masterclass)

Iscrizioni: https://forms.gle/VEg1ku5b24qviq8K6 

Il Metodo Ros grazie anche allo sviluppo delle neuroscienze, vuole proporsi come una metodologia olistica di ausilio alla formazione dello strumentista se studente e come potenziamento delle abilità musicali e strumentali se professionista. Il Metodo grazie alla collaborazione di Laura Giordano (Trainer Olistico, Danzaterapeuta, Counselor psicosintetico) abbraccia le aree di sviluppo più importanti per una formazione globale dello strumentista che sono:

PRIMA VISTA E TECNICA STRUMENTALE

MEMORIZZAZIONE E AURAL TRAINING

SVILUPPO RITMICO

RILASSAMENTO CORPOREO

SVILUPPO DEI CANALI PERCETTIVI (SISTEMI DI MEMORIA)

SINTONIZZAZIONE DI GRUPPO IMPROVVISAZIONE

Negli ultimi anni le neuroscienze hanno dimostrato chiaramente come diverse aree del cervello siano specializzate in attività specifiche, ma con la possibilità di interagire tra di esse. Questo Metodo nasce dalla constatazione che leggendo la musica in una maniera non convenzionale, vengono ad essere stimolate ed armonizzate aree del cervello diverse dalla normale procedura di lettura, le quali dopo uno specifico allenamento, rimangono in connessione fra di loro. Grazie a questa procedura, con un’applicazione anche minima ma costante, lo strumentista potrà godere di vari benefici tra i quali: Miglioramento della prima vista. Miglioramento della concentrazione e m Possiamo dire che è un metodo per imparare a leggere la musica in un modo globale, olistico, divertendosi. Non ha confini musicali e per questo motivo è rivolto a strumentisti di qualsiasi genere. Leggere la musica oltre al tradizionale modo da sinistra a destra anche da destra a sinistra, scendendo e risalendo verticalmente con diverse combinazioni, conduce l'esecutore dopo un certo periodo di pratica, ad un rilassamento generale che si rifletterà nella fluidità del suono. Il rilassamento viene prima indotto al nervo ottico, poi ai muscoli facciali e tramite esercizi specifici anche al resto del corpo. Lo strumentista potrà in totale autonomia verificare tramite test appositamente creati, il proprio stadio di avanzamento nelle diverse aree. Ogni incontro può essere dedicato a uno o più gruppi di strumenti: FIATI- ARCHI- CHITARRA - TASTIERE- CANTO- PERCUSSIONI, SEZIONE CLASSICA POP O JAZZ Nel seminario in base al tempo disponibile e finalità didattiche, possono essere affrontate le seguenti tematiche:

PRIMA VISTA E TECNICA STRUMENTALE:Tramite esercizi specifici (percorsi), lo studente potrà sperimentare in prima persona l’efficacia del metodo anche dopo 15 minuti di applicazione. Test appositamente creati potranno dimostrare il suo stato di avanzamento nella prima vista e nella fluidità dell’esecuzione.

MEMORIZZAZIONE E AURAL TRAINING: Sempre tramite la lettura di percorsi specifici, verranno sperimentate varie tecniche di memorizzazione per stimolare i diversi tipi di memoria. Percorsi simili verranno utilizzati anche per stimolare a riprodurre mentalmente gli intervalli musicali.

SVILUPPO DEI CANALI PERCETTIVI (SISTEMI DI MEMORIA): La capacità di sviluppare un’immagine internamente, di sentire uno o più suoni e di vedersi muovere nello spazio-tempo, sono qualità fondamentali per il musicista e non solo. Verranno insegnati esercizi specifici da applicare a casa durante l’anno, per dare maggiore sicurezza nella gestione del ritmo, nell’improvvisazione in generale, nella memoria corporea.

SVILUPPO RITMICO: Verrà stimolato lo sviluppo ritmico sia tramite la lettura di percorsi da eseguire con le mani (clap music) sia tramite l’esecuzione di figure ritmiche tramite il proprio strumento. Verranno svolti esercizi per lo sviluppo della percezione ritmica per conferire una maggior sicurezza nel gestire il senso del ritmo.

RILASSAMENTO: Grazie all’insegnamento di Laura Giordano, Operatore Olistico Trainer, allo studente verrà insegnato come allentare la tensione corporea e mentale tramite esercizi specifici.

SINTONIZZAZIONE DI GRUPPO (Musica d’insieme): La sintonizzazione di gruppo è quella capacità che permette ad ogni singolo componente di affinare la propria percezione all'interno del proprio ensemble. Dal duo alla grande orchestra è questa un’abilità percettiva fondamentale per il coinvolgimento musicale fra i vari componenti. Tramite percorsi di esecuzione del metodo specifici, lo strumentista potrà verificare come cambia la propria percezione verso il gruppo musicale che lo circonda.

IMPROVVISAZIONE (MUSICA INTUITIVA) Lo sviluppo dell’improvvisazione viene inteso come stimolo a creare una capacità di riprodurre elementi melodici e ritmici all’interno del gruppo, grazie al potenziamento del sistema percettivo della persona. Musica Intuitiva.

Pepito Ros Polistrumentista, compositore, docente di saxofono al Conservatorio di Bolzano, diplomatosi in saxofono al conservatorio di Bologna e successivamente al conservatorio Europeo di Parigi, vincitore di concorsi nazionali ed internazionali , Pepito Ros affianca alla sua attività di musicista, quella di ricercatore nel campo della didattica e del potenziamento psicofisico dell’esecutore. Si è esibito come solista con l’Orchestra da camera di Padova e del Veneto , con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, con L’Orchestra sinfonica di Bacau, con I Virtuosi Italiani. Attività frequentate come le arti marziali , il Tai Chi Chuan, il Qi Gong e lo Yoga, lo hanno aiutato a sviluppare un interesse per lo sviluppo delle capacità psicofisiche dell’esecutore. Dopo il diploma in massaggiatore sonoro (secondo Peter Hess), ha sviluppato il Metodo Ros, che permette di avvicinarsi alla musica in un modo olistico. Grazie a specifici esercizi che coinvolgono entrambi gli emisferi del cervello, lo strumentista potrà migliorare le proprie capacità cognitive legate alla musica (Prima vista, memorizzazione, rilassamento, ear training, percezione ritmica fluidità tecnica ecc). Ha frequentato seminari ed incontri con: Liu Dong, Yuji Yahiro, Rolando Benenzon, Nirodh Fortini, Roy Martina, ecc.

Read more...
Subscribe to this RSS feed

Per assicurarti un'esperienza il più possibile piacevole in questo sito, utilizziamo cookies anche di terze parti.
Continuando la navigazione, dai il tuo consenso al loro utilizzo.