STAGE ESTIVO ORCHESTRA

22-25 Luglio

SOVIZZO 2016

Che cos’è la Corórchestra del Piemonte?

La formazione nasce come diretta prosecuzione della Corórchestra Ragazzi del 2006 che ha

realizzato numerosi concerti e partecipato alle Cerimonie Olimpiche di Torino 2006.

Ha realizzato due pubblicazioni:

Il Mondo in un'orchestra un'orchestra per il Mondo, sotto egida ILO-ONU, con la partecipazione di

artisti internazionali, nel gennaio 2006 è stato distribuito con il quotidiano LA STAMPA.

Isole nelle montagne, dedicato alla rielaborazione delle musiche dell'Arco Alpino, uscito nel

dicembre 2015, ha già ricevuto notevoli apprezzamenti.

In territorio Veneto la Corórchestra del Piemonte si è già presentata, nel novembre 2010, al Teatro

comunale di Vicenza in una lezione-concerto seguita da oltre 800 ragazzi delle Scuole Medie ad

Indirizzo Musicale, a Bassano del Grappa nel 2010 (Sala J. Da Ponte) e nel 2012 (Castello degli

Ezzelini).

L'orientamento artistico ed espressivo è rivolto a valorizzare le forme della tradizione orale,

interagendo con i portatori viventi di queste, interpretando e rielaborando le musiche e le sonorit.

del mondo, consentendo a giovani che ne sono estranei di averne chiavi di lettura.

Repertori di riferimento

Il repertorio della Corórchestra . composto di brani tradizionali, di composizioni originali e di brani

d'autore ispirati alle musiche popolari pensati o rielaborati appositamente per la formazione da

differenti compsitori.

Nel corso di alcuni anni l'organico si . confrontato con la musica popolare e musicisti di un vasto

numero di paesi e nazioni: la Bretagna, l'India del nord, i Balcani, le tradizioni Anglo-scotoirlandese,

quelle scandinave, la molteplicit. statunitense (Old-Time, Bluegrass, Gospel, Jazz), sino

ad arrivare all'Africa subsahariana del Burkina Faso oltre, naturalmente, alla musica italiana con

prevalente attenzione all'arco alpino.

Parallelamente la ricerca musicale ha consentito di avvicinare alcuni brani del repertorio colto che

principalmente si avvicina al mondo popolare (B. Bartok, E. Grieg, L. Berio, A. Copland, B.

Britten), ma anche alcuni brani pi. legati al mondo antico e classico (O. Respighi).

Dove e attività

Le attivit. si terranno, in collaborazione con il Centro Artistico Musicale Apolloni, presso la struttura

del CUCA (Centro Urbano Cultura Artistica) a Sovizzo e saranno articolate in 3 modalità per circa

6 ore giornaliere modulate nel corso dei giorni dello stage come segue (indicativamente):

a) Studio a sezione (sotto la guida delle prime parti della Corórchestra)

b) Studio individuale (spazio individuale per lo studio di quanto appreso)

c) Prove orchestrali (sotto la guida del direttore artistico e musicale Claudio Dina)

Concerti

Si prevede la realizzazione di due concerti come finalizzazione del lavoro svolto.

Thiene - 24 Luglio e Montecchio Maggiore – 25 Luglio

Collaborazione

E' prevista per i concerti la collaborazione con il Coro Giovanile di Tiene (direttrice Silvia Azzolin)

I brani oggetto di studio durante lo stage

Juan Bautista Plaza - Fuga Criolla (1931)

Il brano, scritto Plaza (1898 – 1965), . una vivace fuga classica a pi. voci che prende spunto dal ritmo di

Joropo (genere musicale simile al valzer ed una danza con influenze africane ed europee, praticato sia in

Venezuela che in Colombia). In Venezuela . un genere fondamentale che affonda le sue radici nella música

criolla (musica creola) ed è anche il ritmo pi. popolare della musica popolare. La versione della Cor.rchestra

affida a tutte le sezioni dell'orchestra il dialogo nelle diverse fasi della fuga.

Gianoncelli / Respighi – Bergamasca (1931)

Tratto dalla 2^ Suite “Antiche Danze e Arie per liuto” di Otorino Respighi (1879-1936) il brano . basato su

una composizione di Bernardo Gianoncelli (1650). La Bergamasca . una delle numerose melodie e bassi

ostinati che ebbero larga diffusione nel Rinascimento e nel Barocco. La Cororchestra riprende, con

l'inserimento della chitarra in scordatura, elementi della versione antica di Gianoncelli.

Trad. USA e autori vari / Claudio Dina – Civil's War Medely

Il brano, pensato appositamente dalla Cor.rchestra, si compone di 5 differenti quadri per narrare la guerra

civile americana (1861-1865): La partenza, In viaggio verso l'accampamento, Festa all'accampamento, Il

campo dopo la battaglia, Il ritorno del reduce a casa.

1) Ashokan Farewell – La partenza

Brano composto da Jay Ungar in 1982 nello stile dei lament scozzesi. Nel 1990 è stato utilizzato come sigla

della miniserie televisiva del canale pubblico PBS The Civil War .

2) Washington March – In viaggio verso l'accampamento

Brano di incerta attribuzione che appartiene al periodo della rivoluzione americana, si hanno le prime tracce

del presente nel 1794 e di una esecuzione a Philadelfia nel 1795.

3) Flop Eared Mule – Festa all'accampamento

Esempio di fiddle tune (brano per violino) della tradizione USA, di carattere spiritoso e vivace.

4) Find the Cost of Freedom – Il campo dopo la battaglia

Brano scritto da Stephen Stills dopo aver visitato un sito di battaglia della Guerra Civile Americana. Si tratta

di un brano nell'antico modo Dorico.

5) At the River – Il ritorno del reduce a casa

Nome comune per l'inno tradizionale Hanson Place scritto nel 1864 dal poeta e compositore di musica

gospel Robert Lowry (1826–1899). Il titolo si riferisce alla Hanson Place Baptist Church a Brooklyn. Il brano

è stato ripreso da Aaron Copland nelle Old American Songs del 1952.

Trad. Bretone / A. Sardo – Soubenn Al Laezh

Brano della tradizione legata ai momenti successivi al matrimonio nel quale si costringono gli sposi a

bere/mangiare una zuppa di latte (soubenn al laezh, letteralmente) con un mestolo bucato ritardando di fatto

la loro intimit. la prima notte di nozze. Il compositore Aldo Sardo, a partire dallo spunto dell'arpista bretone

Doming Bouchaud, ne ha fatta una orchestrazione per la Cororchestra.

Trad. USA – Shennandoah

Canzone tra le più famose della tradizione statunitense . databile all'incirca nella seconda metà del 19°

secolo in un'orchestrazione originale.

Trad. Piemontese / Claudio Dina - Suite Franco Piemontese

Quattro differenti temi, con caratteristiche diverse compongono la suite Franco-Piemontese. Il valzer

proviene da Breil-sur-Roya nelle Alpi Marittime ex contado di Nizza (Francia). Il secondo brano, denominato

Chapelloise . un mixer svedese che a preso diffusione ad uno stage di danza alla Chapelle des Bois e per

questo viene associato alla Francia. I due brani successivi sono rigaudon che provengono dal Delfinato.

Trad. Ponte Caffaro / Nicola Segatta – Bussulù

Bussulù . uno dei 24 balli del Carnevale della Val Caffaro (BS). Si tratta di un brano con elementi che

rivelano un'origine seicentesca che sopravvivono nella tradizione dell'orchestra di violini. L'elaborazione di

Nicola Segatta ne ha fatto un viaggio, una narrazione della magia della festa del Carnevale.

Trad. Svedesi – Nordik Waltz

Brano che unisce tre differenti valzer della cultura scandinava con modi e sonorità originali.

Trad. Rumeno / Ion Mitica Bosnea- Suita Rumena

Questa suite . stata composta appositamente per la Cor.rchestra da Ion Mitica Bosnea, clarinettista

rumeno, in occasione di uno stage che si . tenuto a Perinaldo (IM) nell'agosto del 2010. Riunisce brani di

varia velocità con metri molto differenti tra di loro ., 4/7/16.

A chi è rivolto

A giovani musicisti con buone competenze musicali, preferibilmente con certificazioni o

compimenti del Conservatorio già raggiunti.

Ruoli disponibili

Archi: Violini, Violoncelli;

Legni: Clarinetti, Sassofono contralto, Corno.

Ottoni: Trombe, Tromboni;

Strumenti a pizzico: Chitarra, Mandolino.

Percussioni: Timpani, Batteria e piccole percussioni.

Come partecipare

L’accesso . regolamentato da una selezione sulla base di una presentazione da parte di un

docente di una scuola musicale, presentazione di un curriculum e eventuale audizione.

Vitto e alloggio

Sono a carico dei partecipanti.

Si prevede di avvalersi di strutture convenzionate e si invita a prendere contatto con la segreteria

organizzativa per accordi.

Costi di partecipazione

. richiesto un contributo di € 20,00 (iscrizione + contributo materiali);

Materiali e Documentazione Fornita

A tutti gli iscritti saranno forniti:

· 1 Copia de Il mondo in un'orchestra, un'orchestra per il mondo (libro + CD), Zedde ed. 2006

· I materiali musicali necessari;

· Sarà rilasciato attestato di frequenza.

Informazioni

Claudio Dina

mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. cell. 347 3224704

Internet www.cororochestra.org

Facebook Cororchestra del Piemonte

Youtube CororchestraPiemonte

Segreteria organizzativa e Iscrizioni

www.centroapolloni.com

www.spaziocuca.it

Iscrizioni online: https://docs.google.com/forms/d/1xYD1aariw3N2Ytb2szIn-NlH9Tc4gXUET-ceqsPbgyI/viewform

Per assicurarti un'esperienza il più possibile piacevole in questo sito, utilizziamo cookies anche di terze parti.
Continuando la navigazione, dai il tuo consenso al loro utilizzo.